Quanto Costa un Matrimonio

Un sito che ti aiuta ad organizzare il tuo matrimonio… con un occhio al prezzo!

Il buffet al posto del pranzo di matrimonio

Il buffet al posto del pranzo di matrimonio

Ormai con la crisi che avanza i costi di un matrimonio diventano sempre più proibitivi e c’è addirittura chi, alla domanda “Perchè non vi sposate?” risponde che costa troppo sposarsi, ma per risparmiare qualcosa e non rinunciare al matrimonio con la persona che si ama si può ricorrere a stratagemmi per abbassare le cifre delle spese come ad esempio fare un buffet al posto del pranzo. Non è una brutta idea, ha costi contenuti e se organizzato bene fa felici tutti e sazia tutti gli invitati.

Ma vediamo nel dettaglio come organizzarlo per bene:

Innanzitutto dovremo stimare una cifra massima per ogni persona quindi calcolare la spesa totale sul numero degli invitati.
Facendo un esempio con 100 invitati, che sono un buon numero, possiamo stimare una cifra di 60 € ad invitato, vini e altre bevande incluse, se facciamo scendere il numero degli invitati a 50, che rimane comunque un numero di persone considerevole, possiamo far salire il budget a persona fino ad 80 €.
Nel primo caso avremo una spesa massima totale di 6000€ che confrontata con i prezzi che ci chiederebbe un ristorante è abbastanza inferiore, nel secondo caso la cifra scende addirittura fino a 4000 € e la qualità del buffet aumenta.

Per il menù possiamo optare per 2 varianti classiche, o il buffet a base di pesce, con vini bianchi abbinati, o il buffet a base di carne, con abbinati vini rossi, in entrambe i casi il dolce sarà identico.

Esempio di buffet con menù a base di pesce

Come antipasti delle tartine al burro e salmone, tartine con acciughe e sarde, tartine con aringa affumicata, cocktail di gamberi servito in salsa su foglie di lattuga e carpaccio di tonno.
Come prima portata, sempre self service, insalata di polpo e pomodoro fresco.
Come seconda portata invece (che sazierà senza dubbio gli ospiti) un bel piattone di paella di mare, con cozze gamberi e verdure, se volete potete aggiungere carne magra di pollo per arricchirla.
Come vini bianchi consiglio vini freschi e leggeri, magari non troppo costosi se vogliamo risparmiare, ma non esageriamo troppo, vini cattivi rovinano il pranzo e non vogliamo lasciare un brutto ricordo del buffet di matrimonio ai nostri ospiti.

Esempio di buffet con menù a base di carne

Come antipasti, affettati vari, magari serviti con crostini o mini tramezzini, pizzette e focaccette, che riempiono e saziano accontentando tutti, frittate di verdure e polpettine.

Come prima portata, fettine di vitello marinate nel limone, quindi aggiungerei tortine salate ripiene, fatte con pastasfoglia panna filadelfia e salumi vari.
Come seconda portata arancini di riso magari ripieni con piselli e ragù.
Anche qui vini leggeri per non stordire troppo i nostri invitati, se avete intenzione di fare un buffet all’aperto potrete anche sfruttare la possibilità di una bella grigliata, se qualche vostro amico si sente di darvi una mano per la preparazione della carne.



2 Comments

  1. Marco '74 ha detto:

    Premesso che sono uno chef e che sto per avviare proprio un’attività di banqueting/catering low cost, sarei felice di potervi dare alcune dritte-assolutamente spassionate e senza secondi fini-che ritengo
    vi possano tornare utili, nella vostra difficile scelta.
    Anzitutto sappiate che per il vostro pranzo/ cena di matrimonio, in termini di cibarie varie,
    verrà speso solo tra il 15 ed il 20% max dei denari da voi versati (es.:su 100€ a persona spesi, solo 15€ o al massimo 20€, saranno cibo).
    Il 25/35% dei costi coprirà il compenso per il personale e l’addobbo della sala.
    Il restante 45/60% (dal quale vanno detratte le tasse,se si tratta di onesto commerciante), resta
    alla ditta di catering.
    Di solito sono previsti extra per servire vini pregiati o Champagne; oppure per l’affitto e l’allestimento di una particolare location (quale un castello, una cascina, una villa ecc.) che non sia adibita normalmente a ristorante.
    Quindi, per spendere meno, scegliete un ristorante abbastanza capiente da ospitarvi tutti.
    Andateci a mangiare prima, in incognito, in più persone, cercando di provare quanti più piatti e vini possibile.
    Calcolate la spesa procapite ed aggiungendo il 15-20% quella sarà la cifra giusta da spendere per il vostro matrimonio in quel locale.

  2. angela ha detto:

    Ciao Marco ’74!io da un mese ho cominciato l’avviamento di un agenzia di Catering.Ma mi trovo di fronte a delle difficoltà quando mi viene richiesto un servizio a bassissimo costo e oltretutto per poche persone.Per esempio un cliente mi ha chiesto un buffet con un badjet di 10 euro a persona per un compleanno con 30 invitati,il quale richiede antipasti,2 primi, aperol spritz,bevande e torta!!!!mi sembra una cosa impossibile!!visti i pochi invitati su cui ripartire i costi..!!ma anche se lo portassi a 15 euro ,magari si potrebbe fare un buffet a base di prodotti a basso costo…!Hai qualche consiglio da darmi??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.